Incontro con l’autrice di “La terza vita di Jasmine”, sabato 5 maggio a Monza

In occasione del banco informativo che sarà allestito per tutta la giornata di sabato 5 maggio in Largo IV Novembre a Monza, abbiamo preparato una piccola sorpresa! Sì, perché oltre all’inedita mostra sullo sfruttamento degli animali, dalle 15:00 alle 16:00 sarà presente al nostro gazebo Lorena Quarta, volontaria ENPA Monza e autrice del libro “La terza vita di Jasmine”. Non mancherà la piccola Jasmine, protagonista del libro. Per chi lo vorrà acquistare (prezzo €12, soci ENPA €10), sarà possibile avere la dedica e autografo e persino scattare un selfie con la dolce quattrozampe!

 

La storia di Jasmine

Non è da tutti raccontare la propria vita in un libro, riuscire a raccontarne addirittura tre, di vite, è sicuramente un’impresa!

Già, perché la piccola Jasmine sta ora vivendo una splendida terza vita ma non ha dimenticato le sue vite precedenti e così, validamente supportata da “mamma” Lorena (provate voi a usare la tastiera con le zampe!), ha deciso di mettere nero su bianco tutta la sua lunga esistenza: la prima vita trascorsa in un grande campo a Besana in Brianza (vi ricordate i 19 cani di Beppe Spinelli arrivati in canile nell’agosto 2013? Lei era uno di questi, l’ultimo a essere adottato), la seconda nel canile di Monza (quasi un anno e mezzo di permanenza) e infine la terza, cominciata il 3 gennaio di tre anni fa come amatissimo cane di famiglia.

Il libro “La terza vita di Jasmine”, toccante ma allo stesso tempo anche divertente, racconta tutto di lei, i suoi problemi di socializzazione, la sua diffidenza, le sue paure ma anche i suoi progressi e la sua immensa forza di volontà che l’ha portata a essere un cane perfettamente integrato nella vita cittadina, come se, nonostante sia stata adottata già anziana, ne avesse fatto parte fin da cucciola.

La prefazione di Giorgio Riva, presidente dell’ENPA monzese, è dedicata a quelli che noi chiamiamo i cani “invisibili”, quelli che nei canili, proprio come Jasmine, non abbaiano, non scodinzolano, sembrano fare di tutto per non farsi notare e che solo apparentemente sono incuranti di tutto ciò che li circonda ma che attendono solo qualcuno che finalmente si accorga di loro.

Oggi Jasmine è amata e coccolata come merita ma non si è dimenticata di tutti gli animali più sfortunati di lei che ancora sono ospiti nel canile-gattile monzese e proprio per questo il ricavato delle vendite del libro sarà devoluto interamente all’ENPA di Monza e Brianza per dare una mano a quanti sono ancora in attesa di un’adozione.

Nelle foto: Jasmine dopo l’adozione; nella foto in alto a destra, con Lorena al momento dell’adizione davanti al portone rosso del vecchio canile di Monza in Via Buonarroti; la copertina del libro.