Bus – adottato!

Scheda numero: 34478
Età:
nato il 15 giugno 2020
Sesso:
Maschio

Sterilizzato/a:
NO da sterilizzare

Nel rifugio dal:
1° agosto 2020, accudito presso una volontaria ENPA del progetto Asilo dei Cuccioli
Generalità:

delizioso micetto tigrato nero/grigio con grandi occhi verdi e i cuscinetti sotto le zampe colore cioccolato.

Vaccinato e microchippato.

Provenienza:

trovato alla fermata dell’autobus (da cui prende il nome) in via XXV aprile a Muggiò (MB), è stato subito inserito nell’Asilo dei Cuccioli perché molto debilitato. Ad un mese di distanza è tornato in forma, e si può conoscere al Gattile di Monza prendendo accordi con noi.

Carattere:

Bus è un micino timido al primo approccio, che ha bisogno sentirsi sicuro nel luogo in cui si trova, avendo quindi una o più postazioni che gli possano fare da “nascondiglio”.

Se gli si concede i suoi tempi e i suoi spazi, comunque, arriva a diventare un gattino molto calmo e dolce.  Bus inoltre sa essere vivace ma non iperattivo, si lascia maneggiare, anche controvoglia, è sveglio e gli piace esplorare, ma sempre avendo a portata di zampa un suo nascondiglio, dove può rifugiarsi all’occorrenza.

Gioca molto da solo, ma adora anche le cannette, i topini e le palline. È un po’ fisico nel gioco e questa abitudine, seppur normale per un gattino cresciuto senza fratellini e senza mamma, va assolutamente disincentivata, riportando l’attenzione del cucciolo sui giocattoli appositi (vedi i nostri consigli sotto).

Bus è abituato a mangiare sia umido che crocchi, usa correttamente la lettiera ed è abituato alla presenza di altri gatti con cui interagisce in maniera rispettosa.

Riguardo gli umani è abituato sia a uomini che a donne, ma non ha ancora avuto interazioni con bambini.

.

IL VIDEO!

.

Guarda il simpatico filmato di Bus mentre gioca!

 

Adozione ideale:

per questo gattino così timido e dolce cerchiamo una famiglia che abbia tempo e voglia da dedicargli, giocando con lui con gli appositi strumenti, e continuando ad invogliarlo al contatto con gli umani, in modo che si fidi del tutto di loro.

Sconsigliato l’affido a famiglie con bambini troppo piccoli, per il suo vizio di giocare in maniera un po’ fisica (vedi i nostri consigli sotto).

OK la possibilità di uscire più avanti, una volta ambientata in casa e con la famiglia e previo sterilizzazione (comunque obbligatoria).

Adottabile solo nella provincia di Monza e Brianza e nei comuni strettamente limitrofi.

.

Consigli per gatti che giocano in modo troppo “materiale”

.

Come facciamo a scoraggiare il gioco “fisico”?

È opportuno in primis l’uso di giochi e giocattoli come la “cannetta da pesca”, ma anche palline e pupazzi, fili e piume, in modo da togliere dalle nostre mani e altre parti del corpo le sue attenzioni predatorie e reindirizzarle verso altri oggetti più appropriati. Questo non vuol dire limitare la sua esuberanza, ma incoraggiarlo a esprimerla in modo diverso e meno dannoso per noi.

.

E se vi addenta la mano?

Cercate di allontanare la mano, tenendola possibilmente molle e rilassata. Contemporaneamente distraete il micio tenendo un gioco con la mano libera (es. la canna da pesca). Non gridate e non agitatevi: il gatto potrebbe prendere la vostra reazione come un incoraggiamento al gioco!

Una volta liberata la mano, dedicatevi al gioco con fili, cannette, palline e quant’altro.

Per info contattare:

In questo periodo le visite sono esclusivamente su appuntamento.

Per informazioni sui gatti ospitati presso il rifugio di Monza in Via San Damiano 21 o per conoscerli in gattile, scrivere ad adozioni.gatti@enpamonza.it, oppure telefonare al numero 039-835623, operativo ogni pomeriggio dalle 14.30 alle 17.30.

Normalmente il rifugio è aperto tutti i pomeriggi dalle 14.30 alle 17.30 escluso il mercoledì. In questo periodo naturalmente le visite sono molto limitate; per questo vi invitiamo a contattarci telefonicamente o per mail.