Si conclude con un lieto fine la favola degli Spinelli.

All’inizio di novembre 2014 avevamo riportato la notizia della scomparsa di Beppe Spinelli, sottolineando che in canile erano rimaste ancora due “spinelline”, Winnie e Jasmine. Gli ultimi dei suoi 19 cani, tutti ospiti del canile di Monza dall’estate del 2013, da quando l’anziano agricoltore di Besana in Brianza (MB), malato da tempo, non era più in grado di badare alla sua consistente banda di pelosi.jasmine ns (4)
Qualche giorno dopo il nostro articolo Winnie è stata adottata, mentre per l’anziana Jasmine, la più selvatica di tutti, l’adozione sembrava ancora lontana.

Ma alla fine anche la piccola principessa ce l’ha fatta: il 3 gennaio 2015 è diventata un cane di casa. E non poteva che adottarla Lorena, la volontaria ENPA che aveva iniziato a seguirla da maggio e con cui lei aveva instaurato un bellissimo rapporto. E così, con l’adozione di Jasmine, l’ultima rimasta, si conclude davvero con un bel lieto fine la favola degli Spinelli, cominciata nell’agosto del 2013. E chissà che il loro papà, da lassù, non abbia gioito per questa splendida notizia.
Ecco le parole di Lorena, neomamma della piccola:

«Così Jasmine, la piccola principessa, l’ultima degli Spinelli, è a casa con me! Non ci avrei mai creduto. Quando è rimasta “orfana” dei compagni di box Eolo e di Serenella mi sono demoralizzata, mi sono detta che ormai non avrei potuto fare nulla per quella piccola selvatica, anche se sotto sotto avevo capito che c’era in lei una grande voglia di spinelli ok 001comunicare con me, solo che non sapeva proprio da dove cominciare. Ho passato i primi giorni stesa sulla pedana allungando la mano con un biscotto Frolic nella speranza che lo accettasse e da lì è nato tutto: le carezze, le spazzolate, le passeggiate al guinzaglio, i contatti con altre persone, e lei sempre più sicura e curiosa. E il bello è che non l’ho mai forzata. E’ come se avesse voluto affrontare ogni prova per dimostrarmi che con me accanto avrebbe scalato persino una montagna! Mi ha dato così tanto fiducia – potevo mai tradirla? E un grazie speciale a mio marito Alberto: senza di lui sarebbe stato tutto più difficile.»

Nella foto in alta: Jasmine in canile; sopra a sinistra: Jasmine con Lorena appena prima di uscire dal canile, per sempre; qui sopra a destra: il cartellone con il volto sorridente di Beppe  Spinelli, tutt’ora presente davanti al campo dove per anni ha vissuto insieme alla sua famiglia di quattrozampe.